FANDOM


deblob è un insieme di script che eliminano dai sorgenti di Linux tutti i driver proprietari. Questi firmware possono essere rilasciati sotto licenze non libere, ma nel kernel Linux sono codificati sotto forma di grossi array di numeri. In pratica, è linguaggio macchina rilasciato sotto licenza GPL, cioè software binario travestito da codice sorgente per non infrangere la licenza. Chiaramente tali firmware non sono liberi, ma proprietari. Questi "ammassi" di numeri sono detti blob.

Questi script sono stati scritti da Brian Brazil, Jeff Moe e Alexandre Oliva. Inizialmente sono serviti per adattare Linux alla distribuzione gNewSense, che è completamente libera. Successivamente sono stati personalizzati da BLAG, un'altra distribuzione libera. Attualmente sono mantenuti da Linux Libre, che è un progetto della Free Software Foundation Latin America, e utilizzati da alcune distribuzioni.

Si suddivide nei seguenti script:

  • deblob-check esamina i tarball del kernel, i file sorgenti e le patch per cercare ed eliminare i blob;
  • deblob-numero_versione agisce sui sorgenti;
  • deblob-main libera i tarball di Linux trasformandoli in Tarball di Linux Libre.

Vedi ancheModifica

I contenuti della comunità sono disponibili sotto la licenza CC-BY-SA a meno che non sia diversamente specificato.